HOME
Libri
Books
Novità
News

Contatti
Contacts

 

CATALOGO LIBRI DI STORIA MILITARE

VENDITA PER CORRISPONDENZA

GUERRE ED ESERCITI MODERNI

Aggiornato al 08 febbraio 2020

TITOLO E DESCRIZIONE
PREZZO €
N. Cristadoro, Missiya vypolnena! (Missione compiuta!) Le Forze Armate russe nella campagna di Siria (2015 - 2019), Brossura 15 x 21 cm., pagg. 188 + pagg. 48 ill. a colori, Il Maglio 2020. Scrivere di un conflitto ancora in corso non è facile, se non altro per la confusione ingenerata dalle parti in causa, attraverso un sapiente uso della propaganda, per attribuire a se stessi le ragioni e al nemico le colpe e le responsabilità degli orrori che ogni guerra implica. Le attività delle unità delle forze terrestri schierate in teatro, gli attacchi condotti dalle VKS e della marina militare che incrocia al largo della costa siriana, il ruolo degli spetsnaz del GRU e delle forze per operazioni speciali del KSO, l'impiego spregiudicato dei mercenari del gruppo "Wagner" e di altre PMC meno note, sono gli oggetti della disamina effettuata in questo libro. L'opera si prefigge l'ambizioso obiettivo di fornire una visione il più possibile oggettiva degli eventi di una guerra che vede attuati, ancora una volta, i dettami della "dottrina Gerasimov", l'impianto teoretico su cui si fonda la dimensione militare della politica estera di Putin. 
25,00
G. rapanelli - I.E. Ferrario, Mercenario. Dal Congo alle Seychelles. La vera storia di "Chifambausiku" Tullio Moneta, Brossura 14,5 x 21 cm. pagg. 144 + 24 di fotografie a colori e b/n, Lo Scarabeo 2013. Dopo più di quarant'anni di assoluto silenzio, Tullio Moneta, uno dei più grandi protagonisti dell'epopea dei mercenari in Congo, torna a parlare di una delle pagine più controverse e dimenticate della storia africana del secolo scorso. Divenuto mercenario quasi per caso, dimostratosi uno dei combattenti più capaci del celebre Quinto Commando, quello dell'Oca Selvaggia, Tullio è stato anche attore in alcuni film d'azione, consulente militare e l'unico italiano tra gli organizzatori del tentato golpe alle isole Seychelles nel 1981. In queste pagine ripercorre con grande dovizia di particolari una storia di imprese e missioni militari che abbracciano un arco di tempo di quasi vent'anni.
15,00
F. Goglio, Patria o Muerte. Castro, Guevara e le origini nazionaliste della rivoluzione, Brossura 13,5 x 21,5 cm. pagg. 98, Ritter Edizioni 2014. Ernesto Che Guevara e Fidel Castro hanno da sempre incarnato nell’immaginario internazionale lo spirito proprio di una rivoluzione - nazionalista, sociale e contadina - nata per sanare le ingiustizie e ripristinare i diritti e, soprattutto, dimostrare al mondo che la dignità di un popolo non ha prezzo. Queste pagine consentono di rileggere con occhi differenti le numerose vicende che hanno segnato profondamente la vita di uomini che, per amore della propria nazione e della giustizia negata, hanno ritenuto importante battersi incitando il proprio popolo alla ribellione. La rivoluzione cubana viene così presentata sotto una diversa angolatura, rispondendo ai tanti interrogativi di chi vuole comprendere uno degli eventi contemporanei più singolari che è riuscito a suscitare tante speranze e passioni non solo in America Latina.
15,00
Saint Loup, Boeri...all'attacco. I Commando sudafricani in guerra. 1881-1978: a difesa di una razza, Brossura 15 x 21 cm. pag. 282 + 16 di foto b/n, Ritter Edizioni 2010. I Boeri, contadini e cavalieri, uomini e donne del /volk/ afrikaner, radicamento di un popolo europeo nella sua nuova patria africana. I Boeri, contadini capaci di vivere in modo primitivo, cavalieri infaticabili protagonisti dei più grandi raids a cavallo di tutta la storia, tiratori infallibili. I Boeri, un popolo che ha scolpito la sua storia con il fucile in mano e che ha affascinato Saint-Loup, conosciuto in Italia più per i suoi libri sui volontari delle Waffen-SS che per il resto della sua opera. L'Autore raggruppa in questo libro, romanzo ma anche libro di storia, i differenti conflitti che per quasi un secolo hanno visto impegnati i Boeri. Conflitti nati dalla paura che la loro libertà fosse minacciata, dall'imperialismo britannico nel 1898 o dal marxismo nero dal 1970 al 1978 in Angola e Rhodesia. Li seguiamo qui nella lotta contro gli Inglesi dal 1898 al 1902, vittime degli internamenti nei campi di concentramento inglesi (28.000 morti tra donne e bambini), li troviamo nella lotta contro i Tedeschi nel 1916 ai piedi del Kilimangiaro, li troviamo ideologicamente contrapposti gli uni agli altri nella Seconda Guerra Mondiale dove la loro simpatia andava maggiormente alla Germania. Effettuano un gigantesco raid di blindati in Angola contro i marxisti cubani, conducono una guerra segreta contro i terroristi neri di Mugabe in Rhodesia dal 1973 al 1977. Guerre condotte tutte con uno strabiliante coraggio e con il vivo sentimento di combattere per i loro diritti e per il loro Dio.
26,00