HOME
Libri
Books
Novità
News

Contatti
Contacts

SECONDO NOVECENTO

AUTORE, TITOLO, ARGOMENTO, DIMENSIONI
PREZZO
Goglio F., Patria o Muerte. Castro, Guevara e le origini nazionaliste della rivoluzione, Ernesto Che Guevara e Fidel Castro hanno da sempre incarnato nell’immaginario internazionale lo spirito proprio di una rivoluzione - nazionalista, sociale e contadina - nata per sanare le ingiustizie e ripristinare i diritti e, soprattutto, dimostrare al mondo che la dignità di un popolo non ha prezzo. Queste pagine consentono di rileggere con occhi differenti le numerose vicende che hanno segnato profondamente la vita di uomini che, per amore della propria nazione e della giustizia negata, hanno ritenuto importante battersi incitando il proprio popolo alla ribellione. La rivoluzione cubana viene così presentata sotto una diversa angolatura, rispondendo ai tanti interrogativi di chi vuole comprendere uno degli eventi contemporanei più singolari che è riuscito a suscitare tante speranze e passioni non solo in America Latina. Brossura, Formato 13,5 x 21,5 cm, 98 pagine, Edizioni Ritter, 2014
€ 15,00
Saint-Loup, Boeri...all'attacco. I Commando sudafricani in guerra. 1881-1978: a difesa di una razza, I Boeri, contadini e cavalieri, uomini e donne del /volk/ afrikaner, radicamento di un popolo europeo nella sua nuova patria africana. I Boeri, contadini capaci di vivere in modo primitivo, cavalieri infaticabili protagonisti dei più grandi raids a cavallo di tutta la storia, tiratori infallibili. I Boeri, un popolo che ha scolpito la sua storia con il fucile in mano e che ha affascinato Saint-Loup, conosciuto in Italia più per i suoi libri sui volontari delle Waffen-SS che per il resto della sua opera.L'Autore raggruppa in questo libro, romanzo ma anche libro di storia, i differenti conflitti che per quasi un secolo hanno visto impegnati i Boeri. Conflitti nati dalla paura che la loro libertà fosse minacciata, dall'imperialismo britannico nel 1898 o dal marxismo nero dal 1970 al 1978 in Angola e Rhodesia. Li seguiamo qui nella lotta contro gli Inglesi dal 1898 al 1902, vittime degli internamenti nei campi di concentramento inglesi (28.000 morti tra donne e bambini), li troviamo nella lotta contro i Tedeschi nel 1916 ai piedi del Kilimangiaro, li troviamo ideologicamente contrapposti gli uni agli altri nella Seconda Guerra Mondiale dove la loro simpatia andava maggiormente alla Germania. Effettuano un gigantesco raid di blindati in Angola contro i marxisti cubani, conducono una guerra segreta contro i terroristi neri di Mugabe in Rhodesia dal 1973 al 1977. Guerre condotte tutte con uno strabiliante coraggio e con il vivo sentimento di combattere per i loro diritti e per il loro Dio. Brossura, formato 15 x 21 cm, 282 pagine + 16 di foto b/n, Edizioni Ritter, 2010
€ 26,00
Saint-Loup, I maledetti. Il Ramo Verde: continua la saga de I Leoni Morti, Esce inedita ad oggi la versione italiana del secondo volume de "I maledetti", di cui il primo, "I Leoni Morti", la battaglia di Berlino, racconta degli ultimi drammatici giorni della difesa della città da parte dell'esercito tedesco, coadiuvato dalle truppe di varie nazioni, tra cui i volontari della Divisione Charlemagne che, partiti in circa 2000, sono tornati in 70.Il Capitano Christian Gauvin, alla fine della battaglia, quando le truppe sovietiche entrano a Berlino con gli enormi T-34, e gli Alleati si spartiscono i monconi fumanti della città, riesce a fuggire ed a rifugiarsi, dopo molte peripezie, prima in Austria e poi in Spagna fino a giungere in Centro America, in un Paese di fantasia denominato Gualivia (ai confini del Salvador). Da lì si apre uno scenario di avventure, guerriglia, amori, che porteranno Gauvin, e i suoi camerati ritrovati, a dimostrare nuovamente il proprio indomito coraggio e la nobiltà di cuore che li hanno contraddistinti a Berlino. Brossura, formato 15 x 21 cm, 258 pagine, Ritter Edizioni, 2010
€ 24,00
Monti A., Il Golpe Borghese. Un golpe virtuale all'italiana, E' il primo libro di memorie sul "golpe Borghese" nel quale non si parla tanto dell'azione "militare", quanto delle ragioni che lo hanno prodotto e dei rapporti a livello internazionale che lo hanno determinato. La figura di Junio Valerio Borghese, il "principe nero", come era chiamato dalla pubblicistica dell'epoca, emerge in un ritratto nitido, reso chiaro dalle interconnessioni internazionali (Kissinger e Skorzeny ad esempio) fissate già alla fine del secondo conflitto mondiale in un intreccio interessante che aveva un solo scopo: quello di tenere lontani i comunisti dall'area del potere. Il golpe del dicembre 1970 rappresenta l'ultimo atto della strategia della "cortina di ferro" o del "contenimento" del comunismo internazionale e del suo ispiratore, l'URSS. Brossura, formato 15,5 x 21 cm, 136 pagine con foto b/n nel testo, Lo Scarabeo, 2006
€ 16,00
Rapanelli G. - Ferrario I. E., Mercenario. Dal Congo alle Seychelles. La vera storia di "Chifambausiku" Tullio Moneta. Dopo più di quarant'anni di assoluto silenzio, Tullio Moneta, uno dei più grandi protagonisti dell'epopea dei mercenari in Congo, torna a parlare di una delle pagine più controverse e dimenticate della storia africana del secolo scorso. Divenuto mercenario quasi per caso, dimostratosi uno dei combattenti più capaci del celebre Quinto Commando, quello dell'Oca Selvaggia, Tullio è stato anche attore in alcuni film d'azione, consulente militare e l'unico italiano tra gli organizzatori del tentato golpe alle isole Seychelles nel 1981. In queste pagine ripercorre con grande dovizia di particolari una storia di imprese e missioni militari che abbracciano un arco di tempo di quasi vent'anni. Brossura, formato 14,5 x 21 cm, 144 pagine + 24 pp di fotografie a colori e b/n, Lo Scarabeo, 2013
€ 18,00