HOME
Libri
Books
Novità
News

Contatti
Contacts

OTTOCENTO

AUTORE, TITOLO, ARGOMENTO, DIMENSIONI
PREZZO
Chiavini R., La guerra di secessione. Storie, battaglie e protagonisti della guerra civile americana, Per troppo tempo considerata poco o nulla nel panorama storico italiano, la guerra civile americana ha rappresentato un punto di svolta nella storia degli Stati Uniti, insanguinando pianure e valli di molte regioni del Nord America per quattro lunghi anni, a discapito di chi pensava si risolvesse in poche settimane. Questa guida cerca, con obiettività scevra di pregiudizio e non condizionata dal recente revisionismo, di raccontare al lettore, senza ambizioni di completezza o di parola definitiva sull'argomento ma con un approccio semplice e brioso, le principali campagne militari, il ruolo avutovi dai generali e dai soldati, gli sbagli, gli eroismi, le curiosità di quel lontano conflitto, contemporaneo alla nostra lotta per l'Indipendenza.  Brossura, formato 15,5 x 20,5 cm, 464 pagine, illustrato in b/n, Odoya, 2018 
€ 24,00
Marabello G., Verità e Menzogne sul Brigantaggio. La sconosciuta replica della Corte Borbonica alla relazione Massari (1863). Gaetano Marabello ha già risolto nel 2014 il giallo dell’identità di un ex giudice borbonico che, pur celato dietro un anagramma, ebbe il coraggio di pubblicare un pamphlet critico verso la legge Pica. Ora, la sua passione storica lo ha portato a rendere pubblica la sin qui ignota replica alla relazione Massari sul Brigantaggio, che Francesco II di Borbone dall’esilio romano volle affidare a caldo ad un (oggi) illustre sconosciuto come Giorgio Palomba, marchese di Cesa e Pascarola. Com’è noto, il bilioso parlamentare tarantino accusò l’ultimo sovrano napolitano di sostenere, in combutta con Pio IX, la ribellione armata che infuocava i territori del Sud annessi al Piemonte. La replica fu pubblicata in francese, probabilmente a Londra: circostanze che potrebbero averne ostacolato la conoscenza presso gli storici del Brigantaggio. Il testo, ascritto – almeno sinora – al filone di polemica antiunitaria “minore”, una volta tradotto dal curatore, ha aperto la via ad ulteriori indagini. Esse hanno consentito di “profilare gli snodi essenziali della biografia” del marchese, ma soprattutto di “ricostruire la genesi dello scritto e contestualizzarlo storicamente”, come osserva nella prefazione Mario Spagnoletti, già docente di Storia Contemporanea all’Università di Bari. Si tratta dunque di una novità assoluta. Brossura, formato 15 x 21 cm, 244 pagine, Controcorrente, 2018 
€ 20,00
Chartrand R., Japanese war art and uniforms 1853-1930, Opera completamente illustrata che mostra la straordinaria evoluzione delle istituzioni militari giapponesi in un periodo di enorme trasformazione. Inoltre, come mostra questo libro attraverso numerose tavole a colori, l'arte giapponese ha incredibilmente influenzato gli artisti impressionisti emergenti in Oriente. Le uniformi, gli equipaggiamenti e le navi sono stati riprodotti con un estremo realismo che prende origine dall'arte tradizionale. Per la prima volta nella storia dell'arte e nella storia militare, questo libro mostra come le illustrazioni documentino i primi rari eccezionali regolamenti militari, senza dimenticare quanto queste squisite opere d'arte siano praticamente sconosciute e inedite. Il volume rappresenta un'autentica opera di riferimento per storici ed appassionati. Copertina cartonata con sovracoperta, formato 23,5 x 31 cm, 240 pagine interamente illustrate con illustrazioni a colori, testo in INGLESE, Schiffer Publishing, 2011
€ 79,00
Fiorentin F. - Greghi M., Montebello 20 maggio 1859, 1859: l’anno più importante nella realizzazione dell’Unità d’Italia. Montebello: la prima vera battaglia della campagna militare ed il battesimo del fuoco per la giovane arma della cavalleria leggera italiana, sorta dopo l’esperienza della I Guerra d’Indipendenza (1848-49). I cavalleggeri riuscirono da soli a respingere i più numerosi austriaci, che da allora dovettero sempre ritirarsi combattendo, fino al terribile scontro di Solferino e San Martino. Il Re Vittorio Emanuele II e l’opinione pubblica ne furono tanto impressionati che quando venne istituito un nuovo reparto di cavalleria, gli si volle dare il nome di “Lancieri di Montebello”, unico reggimento a prendere il nome da una battaglia ed ancor oggi pienamente operativo.Brossura, formato 17 x 24 cm. pag. 136 con diverse illustrazioni b/n + 32 pag. di tavole a colori, Testo bilingua italiano-inglese, Ritter Edizioni, 2011
€ 24,00