HOME
Libri
Books
Novità
News

Contatti
Contacts

ANTICHITA'

AUTORE, TITOLO, ARGOMENTO, DIMENSIONI
PREZZO
Cascarino G., Gli elmi dei Romani. Dalle origini alla fine dell'Impero d'Occidente, L'elmo utilizzato dall'esercito romano per andare in battaglia nel corso degli oltre dodici secoli di vita, dalla data della fondazione della città (753 a.C.) fino alla caduta dell'Impero romano d'Occidente, avvenuta nel 476, subì numerose modifiche nella forma, nei materiali che lo componevano e nelle dimensioni. La sua funzione principale era quella di coprire il capo del fante, cavaliere romano dalle armi d'offesa del nemico. L’Autore affronta in questo testo le varie tipologie di elmo intervenute nel corso dei secoli, corredando l’opera di immagini in bianco/nero. Brossura, formato 17 x 24 cm, 370 pagine, il Cerchio, 2018 
€ 29,00
G. Padovan, Milano celta: le tre fortezze. La città celta Mediolanodunon esiste ancora ed è riconoscibile nell’odierno tessuto metropolitano milanese. Il lavoro propone i risultati dell’analisi che individua le tre fortificazioni celta di Milano. Si portano a confronto studi di archeologia, archeoastronomia e architettura fortificata condotti in Europa, con l’esame di cartografie storiche, moderne, foto aeree, ricostruzioni grafiche e immagini di monumenti. Milano possedeva un’architettura militare articolata e con essa erano fortificati anche gli odierni quartieri Baggio e Niguarda. Si parla inoltre di fortificazioni campali d’epoca romana e dell’individuazione di un castrum, oggi ai margini del centro storico di Milano. Brossura, formato 17 x 24 cm, 213 pagine + 76 pp ill. colori e b/n, Lo Scarabeo, 2014
€ 25,00
Boyancé P., La religione di Virgilio, Virgilio è sempre stato considerato una personalità religiosa esemplare, colui che ha incarnato e cantato lo spirito religioso di Roma meglio di chiunque altro; il suo genio e la sua opera presentano una profondità che gli studiosi comuni non riconoscono alla religione romana. La vera religione espressa da Virgilio non è la religione morta che consiste nel celebrare i riti tradizionali. Virgilio esprime la vera pietas, fa vivere il credere di Enea come il vero fondamento della religione, senza il quale la pietas è vuota, illusoria. Un credere che via via nella sua ascesi diviene credo divino perfetto, al momento in cui Enea intellige pienamente, al culmine dell'anabasi negli Elisi, il senso universale della sua missione. Brossura, formato 15 x 21 cm, 147 pagine, Victrix, 2018 
€ 18,00